PER NON DIMENTICARE

 

 

 

 

Formato: 15x21

 

Pagine: 122

 

Disponibilità: Disponibile

 

Prezzo: € 15,00

 

ordina

Libro: BERTRANDO FOCHI

Questo libro si legge come un romanzo perché vi viene narrata, facendo emergere anche i sentimenti più intimi, la vita assai singolare e straordinaria, pur nella sua normalità, di Bertrando Fochi, uomo e chirurgo di vasta esperienza. Ma il libro può anche essere letto come un saggio storico perché, nel narrare la vita di Bertrando, si raccontano anche le vicende dell’intero secolo ventesimo dal primo dopoguerra all’occupazione e colonizzazione italiana della Libia e le drammatiche conseguenze per gli italiani che vi vivevano dopo l’avvento di Gheddafi, la seconda guerra mondiale, il fascismo, il secondo dopoguerra, la Cori del secolo scorso e persino la storia di emigrati di Cori in nord America tanto che il libro ci aiuta a capire la Cori e l’Italia di oggi. Un libro prezioso, certo per gli abitanti di Cori, ma per tutti coloro che vogliono capire attraverso quali esperienze si forma un medico di alta professionalità, e per tutti coloro che amano conoscere le vicende private, fortemente intrecciate con quelle collettive, che ci fanno comunità di donne e di uomini.

Io non ho conosciuto personalmente il dottor Bertrando Fochi. L’ho conosciuto, però, attraverso le parole e i racconti dei miei concittadini. Di chi era stato suo paziente, di chi aveva lavorato con lui, o da lui e grazie a lui aveva imparato la professione. Sempre ho trovato in queste testimonianze sentimenti di sincera gratitudine e profonda ammirazione. Ringrazio Pietro Vitelli per averci restituito, attraverso questo suo lavoro, la figura di un medico dalle grandi qualità professionali per lunghi anni messe al servizio della nostra comunità, l’ultimo vero chirurgo dell’ospedale di Cori, che contribuì in modo impareggiabile a far crescere. Il dottor Fochi conquistò la stima di tutti, curando migliaia di persone sia nella struttura corese che fuori e operando concretamente per il bene della nostra città e in modo particolare del nostro ospedale. Un esempio e un riferimento per chiunque lavori in ambito sanitario, ma anche per ogni cittadino. Pochi giorni prima che venisse a mancare ho avuto la fortuita opportunità di intrattenere un breve colloquio con lui al telefono; parlando, tra le altre cose, della presentazione del libro che Pietro Vitelli aveva scritto, si congedò con un “Grazie infinite sindaco”. Ecco, credo che siamo noi a dover rivolgere a lui le sue stesse parole: “Grazie infinite dottor Fochi”. Mauro Primio De Lillis Sindaco di Cori

 

Roberto SISTO Presidente di “VITALBA”
Luigi e Giovanni

Autore: Pietro VITELLI

Pietro Vitelli è nato a Cori (provincia di Latina) nel 1937. Nel 1999 è stato insignito della onorificenza di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana. È stato dirigente del Ministero delle Finanze e per decenni impegnato nella vita politica ed amministrativa: Sindaco di Cori, Consigliere e Assessore della Provincia di Latina; Consigliere e Assessore della Regione Lazio, nonché Consigliere ed Assessore della Comunità Montana dei Monti Lepini. Nelle istituzioni si è sempre occupato dei problemi di bilancio, di programmazione, assetto del territorio e sviluppo economico, dei problemi dell’emigrazione, dell’agricoltura e della promozione culturale. Impegnato sui temi della creazione degli Stati Uniti d'Europa, di una Europa unita, democratica, pacifica, solidale e federale come membro del Consiglio e della Direzione nazionale dell'AICCRE (Associazione Italiana per il Consiglio dei Comuni e delle Regioni d’Europa), ha partecipato a molti scambi d'amicizia e iniziative internazionali per la collaborazione tra Stati e popoli diversi. È stato promotore della fondazione dell'Istituto regionale di studi musicali “G. Petrassi”, con sede in Latina. Ha scritto di finanza e di economia. Ha pubblicato numerosi libri di poesia in lingua e in dialetto, saggi storici, racconti e un romanzo. Sue poesie sono tradotte in inglese, greco, russo e polacco. Ha ricevuto premi per la poesia e la saggistica storica. Sue poesie sono inserite in varie antologie. Alcune sue opere: Il primo italiano in Canada, storia del missionario F.G. Bressani, 1992; Amori di carta e inchiostro, 1992; Acrostici consiliari, 1993; Jo munno iterza sta ncora mmeso a nnu, 1994; Amore parola al plurale, 1994; Muta il colore del tempo, 1995; Libro dei limerick a Cori e Giulianello, 1997; Parole dduci e mmare, Primo dizionario Corese-Italiano, 1997; Poesie russe, 1998; Tra il sogno e la memoria, 2000; Addio dolce Abruzzo, 2002; Canto d'amore per Lilli, 2002; Haiku, viaggio della memoria da Maenza ad Auschwitz, 2004; Enrico Tonti (Gaeta, Italia 1647-Mobile, Alabama, USA, 1704), Padre dell'Illinois, dell'Arkansas e della Louisiana signore per venti anni della Valle del Mississippi, 2004; Cori-Pefki, città gemelle, 2006; Uci e parole réntro mmine, Dizionario Corese-Italiano, 2006; Fiorina, storia di una donna nel vento, 2008; Il nuovo e l'antico, 2009; Quadri Canadesi/Canadian Images, 2011; Canto d'amore per Lilli, 2013; Giovani Caboto-Francesco Giuseppe Bressani-Enrico Tonti protagonisti della scoperta dell'esplorazione e dell'insediamento europeo in Nord America, 2014. Curatore del volumi di “Giovanni Ricci-Sommario d'appunti di cronaca corana (1870-1948)", 2015; e di “Cori e dintorni, intervista a Franco Luberti”, 2015.

 

 

 

 

 

Evento: 16 Febbraio 2019 Presentazione del libro

 

 

 

Evento: 25 Maggio 2019 Presentazione del libro