PER NON DIMENTICARE

 

 

 

 

Formato: 15x24

 

Pagine: 208

 

Disponibilità: Disponibile

 

Prezzo: € 15,00

 

ordina

Libro: CENTOTTANTA GIORNI - Storie di soldati italiani in Afghanistan

Centottanta giorni, sei mesi. È il tempo che ogni soldato che parte per una missione trascorrerà lontano da casa, dai suoi affetti, dal suo mondo. Il conto alla rovescia, una volta messo piede in Afghanistan, comincia da lì, da quella cifra, da centottanta. È una tradizione, è la prassi. Centottanta giorni che possono apparire un'eternità se si vive in condizioni disagiate, in una situazione di rischio costante, lontani migliaia di chilometri dall'Italia. Centottanta giorni durante i quali si rafforzano i legami, si riscopre la profondità delle amicizie, quelle vere. Si divide tutto, dal cibo ai rischi.

Ci si protegge a vicenda. I commilitoni diventano fratelli. Per centottanta giorni si smette di essere, un reggimento, una brigata e si diventa famiglia. In trenta storie, la vita, la morte, gli attentati, gli spari, i momenti di condivisione, le festività passate lontani da casa, le ritualità, le difficoltà loggistiche, le paure, le amicizie.

Trenta storie che raccontano i centottanta giorni di alpini, paracadutisti, fanti, bersaglieri, genieri, cinofili, piloti, marinai, avieri, carabinieri del contingente italiano in Afghanistan. Attimi di vita e di missione che possono aiutare a meglio comprendere qual è stato, in tutti questi anni, l’impegno dei nostri soldati in quel Paese lontano.

Autore: Ebe PIERINI

Ebe Pierini è nata a Latina nel 1976. Si è laureata in Giurisprudenza a Roma. Giornalista, collabora con i quotidiani Il Messaggero e Il Mattino. Scrive anche per Il Nuovo Quotidiano di Puglia e Corriere Adriatico. Cura la rubrica “Missione Difesa” sul sito di informazione Italnews. Ha collaborato con il Notiziario della Marina. Si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo e sport ma soprattutto di Forze Armate e Difesa. Nel 2006 ha frequentato il corso informativo per giornalisti e operatori destinati ad operare in aree di crisi organizzato dallo Stato Maggiore della Difesa e dalla Federazione Nazionale della Stampa Italiana. Ha presentato cerimonie militari e concerti per l’Arma dei Carabinieri, l’Esercito e la Marina Militare. È stata, come giornalista embedded a fianco dei soldati italiani, in Bosnia, Kosovo, Libano e Afghanistan.