CINEMA E TEATRO

 

 

 

 

Formato: 21x29,7

 

Pagine: 130

 

Disponibilità: Disponibile

 

Prezzo: € 10,00

 

ordina

 

 

 

 

 

 

Libro: CINEMADEINLAZIO O6 - Il festival delle location cinematografiche laziali

Chi legge questo catalogo sa che uno dei principali provvedimenti assunti dalla Regione è stato quello di rilanciare il Lazio come luogo del cinema: una nuova Film Commission regionale, la valorizzazione delle location, rilancio delle sale cinematografiche, incentivi alla produzione (cinema, audiovisivi, ecc.).
Tutto ciò per due ragioni fondamentali: ridare slancio a una delle attività produttive più importanti della regione; non disperdere il grande patrimonio culturale che si è accumulato, dal dopoguerra a oggi, proprio intorno al cinema, grazie all'opera di grandi registi, di sceneggiatori, di fotografi, costumisti e di tutte le figure intellettuali che caratterizzano questo settore.
Si vede nella mano di due personaggi illustri come Luigi Magni e Morando Morandini il gusto di allestire una rassegna che, a partire dal luogo (il Lazio), incrocia personaggi e luoghi diventati ormai famosi. Basta leggere i titoli delle retrospettive (Sergio Citti: lessico vivente romanesco, I cowboys de noantri, I luoghi del cinema laziale), l'omaggio a Marcello Mastroianni. Ma poi si punta anche sul futuro. E qui vorrei solo citare in generale i titoli delle due sezioni in cui il festival è imperniato: la sezione “LungoLazio”, con gli ampi riferimenti al contesto regionale, e la sezione
“Doc&CortoLazio”, riservata alla sperimentazione, dove la parola Lazio non è un diminutivo.
Il cammino intrapreso non è facile. C'è una sfida. La competizione, in questo campo, è diventata molto forte, sia rispetto al mercato nazionale (molte regioni sono già ben attrezzate), sia a livello internazionale.
Il nostro impegno è di conquistare un ruolo che si addica a una grande tradizione.

Autore: AA.VV