PER NON DIMENTICARE

 

 

 

 

Formato: 17x24

 

Pagine: 192

 

Disponibilità: Disponibile

 

Prezzo: € 15,00

 

ordina

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Libro: CRONACHE DI UN GIORNALISTA DI PARTE

Mezzo secolo di notizie e avvenimenti, dal 1964 al 2014, su una città del basso Lazio, che stentava a riprendersi dalle rovine della Seconda Guerra Mondiale.
Fondi, infatti, ha inseguito i ritmi della ricostruzione e del boom economico con le conseguenze di essere cresciuta in modo caotico e senza un indirizzo socio-culturale lungimirante per colpa di una classe politica miope e spesso “rapace”.
Quando ha avuto qualche anno di vero e proprio “Rinascimento” è stata brutalmente ricacciata nel torbido delle speculazioni di ogni genere, nonostante le rivolte contadine, le occupazioni della ferrovia, l’incendio del Municipio, le imponenti manifestazioni per la crisi agrumicola, le morti per l’abusivismo edilizio, la distruzione sistematica della duna costiera, l’accaparramento delle terre demaniali e il disprezzo per il ricco patrimonio artistico ed archeologico.
Un territorio paesaggistico “unico” per la presenza di colline boscose, di un lungo litorale marino, di laghi costieri e di zone umide sfregiate da ecomostri edilizi doveva assicurare ben altra prosperità alla popolazione, che vi abita dalla preistoria.
E al cui sviluppo economico in tempi contemporanei dovevano contribuire il gigante agroalimentare del Mof, uno dei mercati più importanti d’Europa e un turismo marino e lacuale di massa.
Il cronista de Il Messaggero ha raccontato in questo mezzo secolo vicende piccole e grandi del territorio di Fondi con occhio “di parte”, ma riportando anche le ragioni e i punti di vista altrui.
E, soprattutto, uscendo indenne dalle molte querele per diffamazione, che avversari d’ogni genere sociale non hanno fatto mai mancare in questi lunghi cinquant’anni.

Autore: Gaetano CARNEVALE

Gaetano Carnevale nasce a Fondi, in provincia di Latina, nel 1937. Laureato in Lettere Moderne all’Università La Sapienza di Roma, ha svolto la professione di insegnante.
Giornalista pubblicista, dal 1964 scrive per Il Messaggero di Roma.
Ha contribuito alla nascita di giornali di interesse locale, quale Dibattito, e scolastico, come Giornalisti tra i banchi, le cui pubblicazioni sono continuate per anni anche dopo essere andato in pensione per raggiunti limiti d’età.
Ricercatore di storia di Fondi ha dato l’avvio alla scoperta e alla valorizzazione del quartiere ebraico, la cui memoria si era ridotta al solo toponimo di Giudea.
Le prime notizie sulla comunità israelitica fondana furono pubblicate su La rassegna mensile di Israel, alla quale seguirono i libri La Giudea di Fondi e La terra dei Kittim.
Alla storia della sua città natale ha dedicato numerosi lavori:
Un po' di Fondi-Avvenimenti, rievocazioni, personaggi attraverso i resoconti del Messaggero (1986), Castello o fortezza (1992), Exssicato Agro/Bonificata la pianura- Visita pastorale del 1768 del vescovo di Fondi Giovanni Calcagnini (1993), I cunti-Leggende e racconti di Fondi (1994), Fondi-Guida turistica (1999), L’Exultet di Fondi nelle miniature di padre Agostino Maria Latil (2003), I regesti di San Magno-Rubrica delle carte appartenenti al Monastero di S. Magno di Fondi che si conservano nell’Archivio del Monastero di Monte Oliveto di Napoli fatto nel 1783 (2003), Architettura dignitosa-Il Liberty di Fondi (2004) e La Primavera del 1963-Il Circolo universitario (2013).
Per la Casa editrice “Herald Editore” ha pubblicato: La terra dei Kittim-Presenze ebraiche a Fondi e nella provincia pontina (2005), la ristampa anastatica dell’incunabolo del 1488 del Dyalogo de Sancto Gregorio papa (2008), la riproduzione in tela del rotolo liturgico l’Exultet di Fondi (2008), Scoprite i pregi di questa città-Fondi sconosciuta (2008), La Stampa di Torino e il fascismo (1919-1925)-Corsi e ricorsi della storia (2011), La Pittura di Fondi nei secoli (2011) e La donna accovacciata (2012).

 

 

 

 

 

 

 

Altri Libri di questo Autore