PER NON DIMENTICARE

 

 

 

 

Formato: 15x21

 

Pagine: 100

 

Disponibilità: Disponibile

 

Prezzo: € 10,00

 

ordina

Libro: STORIE SEMISERIE DELL'ITALIA SOMMERSA

Drammaturghi e scrittori hanno spesso rappresentato, con tratti, talvolta, di pungente satira, i dissidi tra popolo ed èlite. Aristofane, che odiava i demagoghi, nella sua opera “I Cavalieri” ci rappresenta un servitore che cosi sprona un salsicciaio ad impegnarsi nell’attività politica “Conquista il popolo con gustosi manicaretti di parole, tutti gli altri requisiti del demagogo già li possiedi: una voce ripugnante, origini umili, volgarità. Hai tutto quello che ti serve per fare politica”.

Nell’Enrico VI ,William Shekspeare si diletta nel rappresentare il popolano Jack Cade guidare una folla inferocita con al suo fianco Dick il macellaio e Smith il tessitore e lanciare la sua invettiva verso chi è istruito, accusato di “saper scrivere leggere e far di conto” e soprattutto, cogliendo lo spirito ostile di uno dei suoi sodali, che in quel frangente proclama: “The first thing we do, let’s kill all the lawyers!”, contro gli avvocati. A quei tempi erano proprio i giuristi-avvocati i prototipi del tecnocrate al potere.

Nè migliore sorte gli ha riservato Alessandro Manzoni, con la magnificente figura dell’azzeccagarbugli. Neanche oggi, che gli avvocati sono il baluardo in difesa della libertà e contro le tirannie,e insieme ai magistrati, sono i custodi delle prerogative costituzionali e delle libertà dello Stato di diritto ed il primo motore per la loro evoluzione, la satira li risparmia. E così,come sui tanti protagonisti della vita sociale, politica ed economica, anche su di loro, dopo che con la geniale invenzione dell’Avvocato del popolo e la reductio ad unum del dualismo popolo-èlite, da sempre rompicapo irrisolvibile nella storia dei popoli, se ne è finalmente spezzato l’incantesimo, il paradosso e la metafora surreale di tante storie semiserie, si abbattono con l’ironia pungente, ma benevola, di rappresentazioni che ne enfatizzano e deformano la realtà.

Autore: Luigi RAPISARDA

Luigi Rapisarda Siciliano, vive a Roma. È avvocato. Suoi scritti: “Il neocomunismo di Grillo”; “Un premier in leasing, insidia per Mattarella”; “Le imprese politiche del moderno Odisseo”, pubblicati sul quotidiano on line “L'Opinione”.