PER NON DIMENTICARE

 

 

 

 

Formato: 15x21

 

Pagine: 140

 

Disponibilità: Disponibile

 

Prezzo: € 15,00

 

ordina

Libro: RICORDANDO ETTORE CAPASSO

A due anni dalla sua morte, il segno umano, civile, politico che ha lasciato Ettore Capasso è ancora vivo e tende a crescere nel ricordo delle virtù che ha espresso pubblicamente o nei rapporti con le persone privilegiate che hanno avuto possibilità di frequentarlo. Questo volume tende a rappresentare con le parole di amici, colleghi e compagni della vita politica, alcune delle qualità che ha mostrato, soprattutto nella ininterrotta attività di impegno politico e civile, iniziata fin da ragazzo accanto all’amatissimo padre Nino e continuata fino all’ultimo giorno. La sua peculiarità, che emerge dalle pagine del libro, ha un tratto unico nel contesto cittadino: la curiosità e il sostegno ai giovani (pochi, purtroppo) che si cimentano nella conoscenza della cultura politica, una inclinazione oggi “fuori moda” ma che ha bisogno di crescere ed espandersi ad una platea sempre più vasta, ricordando che la cosa pubblica va comunque gestita ed esige competenza e disinteresse: quello che Ettore Capasso ha rappresentato in un modo eccelso, restando oggi di esempio per le giovani generazioni.

Autore: Virginio PALAZZO

Virginio Palazzo è avvocato, libero professionista, co-titolare dello studio legale associato Cardinale-Palazzo. È stato consigliere comunale nelle consiliature 1985/1990 e 1994/1998; consigliere dell’Ordine degli Avvocati di Latina per tre mandati. È componente del Comitato scientifico della Fondazione dell’Avvocatura Pontina “Michele Pierro” e, dal 2015, Vice Presidente del Consiglio Distrettuale di Disciplina della Corte d’Appello di Roma. È consigliere delegato dell’Associazione Giuseppe De Santis. Ha scritto sei commedie (cinque in dialetto fondano). Ha curato il volume “Le città sul Golfo di Gaeta” (Edizioni Rotary Formia-Gaeta, 2014). Con Ettore Capasso, amico e compagno di impegno politico, ha scritto il volume “Marcello di Vito e la bella politica. L’uomo e il suo tempo” (2008).