ARTE E MUSICA

 

 

 

 

Formato: 17x24

 

Pagine: 176

 

Disponibilità: Disponibile

 

Prezzo: € 15,00

 

ordina

Libro: SMS - Soft Music Story

L’arte somma della musica classica, nelle sue molteplici versioni e sfaccettature, potrebbe oggettivamente intimorire per l’elevata nobiltà espressiva e la complessità teorica e pratica ad essa sottesa. Ma, se al suo maestoso plurisecolare “monumento” ci si accosta per il tramite di garbati e lungimiranti intermediari, che ne sappiano accortamente divulgare il prestigioso splendore attraverso un approccio accattivante e all’occorenza perfino gioioso, è possibile scalfire e sensibilmente ridimensionare la pur plausibile soggezione reverenziale sopra rilevata. Ed è appunto questo il pregio maggiore del presente agile testo, cui l’autore ha voluto imprimere di proposito un carattere complessivo di ariosa piacevolezza, senza peraltro inopportunamente sacrificare e svilire la propria solida competenza in materia.

Un’accurata analisi consente infatti di cogliervi distintamente tre possibili filoni espositivi: la limpida, essenziale eppure esauriente disamina ‘filologica’ e l’intensa casistica ‘sentimentale’ di tanto vari e numerosi capolavori; del tutto aliene dai grevi toni paludati, tipici di una certa prosopopea professorale che ne ha offerto, ahimè assai spesso in passato, una rivisitazione aridamente pedantesca; la vivace aneddotica da cui trapela l’umana fragilità e vulnerabilità di pur tanto insigni protagonisti, afflitti da moti di stizzosa reciproca gelosia, di permalosa suscettibilità, di burlesca, ma più sovente sferzante causticità, quando non addirittura screditati da lampanti manifestazioni di ottusa e miope incomprensione; o travolti e sommersi dallo stridente fragore di una loro incredibile caduta in clamorosi abbagli di valutazione; e infine, l’indovinata proposizione di un pertinente questionario, che non dovrebbe infatti rivelarsi infruttuoso ai fini di un’agevole assimilazione del contenuto culturale specifico del testo.

Autore: Marco PUCCI CATENA

Marco Pucci Catena, nato a Roma, dopo aver conseguito la maturità superiore e frequentato il Conservatorio di Musica “Licinio Refice” di Frosinone, ha perfezionato i suoi studi musicali con il tenore Alfredo Kraus ed il baritono Sesto Bruscantini. Nel 1981 inizia la collaborazione con un teatro d’avanguardia di Roma, partecipando in veste di attore ed autore. Nel 1989 debutta come tenore a Spoleto e fino al 1997 esegue concerti e rappresentazioni lirche, sotto la direzione di grandi direttori d’orchestra quali R. Bonynge, A. Lombard, E. Mazzola, G.G. Raht, S. Argiris e registi quali Hugo de Ana, M. Bolognini, A. Fassini, G. Cobelli. Dal 1994 inizia ufficialmente la sua carriera di regista di opera lirica che lo vede protagonista nei maggiori teatri internazionali: Kammeroper di Vienna, Opera Academy di Philadelphia, Arena di Verona, Teatro Donizetti di Bergamo, La Fenice diVenezia, Teatro Nazionale di Belgrado, Teatro di San Carlo di Napoli, Teatro V. Bellini di Catania. Oltre all’attività di regista ha ricoperto anche importanti incarichi internazionali tra i quali: Direttore artistico Teatro Cavour Imperia, Fondatore e Direttore artistico Associazione Mozart Veneto (in rapporti diretti con il Mozarteum di Salisburgo), Presidente concorso belvedere di Vienna in Italia, Consulente artistico Telefood per la F.A.O., Direttore artistico – Concerto per La Vita e per la Pace – Gerusalemme Betlemme trasmesso in mondovisione RAI.