Spedizione gratuita per ordini superiori a 40€

I COLORI NEL BUIO

L’autore entra in carcere nel giugno del 1995. Precipitato nel buco nero della prigione, ci resta per un quarto di secolo. Quello che avviene nell’animo di chi è rinchiuso per tanto tempo, non è facile capirlo. La sua condizione di recluso lo sollecita, incessantemente, ad interrogarsi sulla relazione dell’uomo con la sua interiorità. Trova nella scrittura e nello studio l’analgesico al dolore dell’afflizione detentiva. Sono riflessioni scritte in prigione, mentre l’autore stava scontando la pena all’ergastolo ostativo. È uno straordinario percorso dello spirito, nella solitudine della propria coscienza. Un’indagine interiore verso le radici del proprio agire. Sentimenti privati, nutriti da una lunga carcerazione speciale.

Nel claustrofobico spazio di una cella, l’autore, come un archeologo dell’anima, cerca di dipanare il gomitolo di una vita difficile. Sono pagine meditative che rispecchiano tutto il suo mondo interiore, la sua umanità, la sua dignità. Scritti che racchiudono una dimensione affettiva, emozionale nel rapporto con gli altri, con se stesso e con il mondo opprimente che lo circonda. Con la pubblicazione di questi scritti si svela al pubblico.

20,00

COD: HE-000322 Categoria:

Autore

  • Zito Pierdonato

    Zito Pierdonato, nato a Montescaglioso (MT) il 03/05/1959 è in carcere ininterrottamente dal 1995, condannato alla pena dell’ergastolo ostativo.
    La stampa si è occupato di lui negli anni ’90, accusato di essere il capo promotore di un clan di stampo mafioso operante nella provincia di Matera durante gli anni di piombo che coinvolse l’hinterland materano agli inizi di quegli anni.
    Tra carcerazioni pregresse e quella in corso, in totale ha scontato 30 anni di carcere, di cui 8 in regime di 41 bis. Dal mese di febbraio 2019 ha cominciato a beneficiare di permessi premio. Sposato, è padre di tre figli.
    Dopo aver girato numerosi istituti di pena è attualmente detenuto nel Centro Penitenziario di Secondigliano a Napoli, dove continua a scontare la sua pena. Qui si è diplomato nell’a.s. 2017/18 presso il Liceo delle Scienze Umane “L. Bassi” di Sant’Antimo (NA) da privatista. Attualmente è iscritto presso l’Università “Federico II” di Napoli alla facoltà di Sociologia.
    Profondo conoscitore delle arti marziali che ha praticato in gioventù, è un pittore autodidatta ed ha partecipato con le sue opere a diverse mostre pittoriche.
    Ha partecipato, in qualità di giurato, al premio letterario “Premio Napoli” nel 2017 e nel 2018.
    Molti suoi articoli sono stati pubblicati su libri e riviste varie, inoltre scrive sul blog www.urladalsilenzio.it in cui sono stati pubblicati molti suoi articoli e dipinti; ha prodotto diversi manoscritti: Ricordi di un figlio, I colori del buio, Alla ricerca dei giochi perduti, che saranno oggetto di prossime pubblicazioni.

Altri libri dello stesso autore

Torna in cima