Spedizione gratuita per ordini superiori a 40€

IL SOCIOLOGO DETENUTO – una storia etnografica

“… mi piacerebbe che sulle mura d’ingresso di tutte le carceri italiane vi fosse posta la scritta IL LAVORO RENDE LIBERI. Niente a che vedere con il macabro e beffardo ARBEIT MACHT FREI che campeggiava all’ingresso dei campi di sterminio nazisti, ma promessa di riscatto, concreta possibilità di imparare un mestiere per potersi guadagnare la vita in modo onesto e dignitoso sia in carcere che fuori, e rendersi così liberi dal giogo della devianza”.

15,00

COD: HE-000321 Categoria:

Autore

  • Alessandro Limaccio

    Alessandro Limaccio, siciliano di Lentini, in carcere dal 1995, da quando aveva ventitré anni, condannato a quattro ergastoli ostativi per cinque omicidi dei quali si è sempre proclamato innocente, anzi estraneo.

    Sociologo, nel 2018 è stato insignito del Premio nazionale alla cultura “Sulle ali della libertà”, con l’Alto patrocinio del Presidente della Repubblica.

    Può vantare due primati: è il primo detenuto in Italia ad aver conseguito un dottorato di ricerca dietro le sbarre (nel 2017), ed è anche il primo detenuto in Italia a rifiutarsi di chiedere permessi per poter proclamare con più forza la propria innocenza.

    Matematico e giurista, Mauro Palma è stato il fondatore dell’Associazione Antigone e il Presidente del Comitato europeo per la prevenzione della tortura e dei trattamenti o pene inumani o degradanti.

    Attualmente è il Garante nazionale dei diritti delle persone detenute o private della libertà personale.

    Storica voce notturna di Radio Radicale, Enrico Rufi ha un dottorato in Letteratura francese alla Sorbona ed è autore di libri di narrativa, critica letteraria e saggistica.

    Il suo ultimo libro: L’alleluja di Susanna. L’eredità di lei che non tornò dalla GMG di Cracovia, San Paolo 2018.

Altri libri dello stesso autore

Torna in cima