Spedizione gratuita per ordini superiori a 40€

TOGA D’ONORE – Edizione 2023 in onore di Giuseppe Gianzi

L’avvocatura vera si narra in questo volume di racconti. Altro che “Forum” o “Un giorno in Pretura”!

Nato con l’idea di rendere il dovuto omaggio a un Collega che non c’è più, questo libro è il condensato di aneddoti e storie (a volte talmente fantasiose da sembrare vere) e vicende reali che sembrano il frutto di fantasia.

L’Associazione Orgoglio di Toga, dopo aver onorato i Colleghi Giovanni Cipollone (anno 2021) e Titta Madìa (2022), con la terza edizione del Premio Letterario Toga d’Onore ha inteso onorare Giuseppe Gianzi.

Gli autori dei racconti qui raccolti hanno contribuito a dare lustro all’Avvocatura tutta.

 


 

I PARERI DELLA GIURIA

Marco Giuseppe Binetti ritenuto “miglior testo” dell’edizione 2023
Elaborato vincitore, ma in realtà un primum inter pares
“La solitudine dei fascicoli primi”
Perché ha raccontato una storia di un passato, ancora presente, con la sensibilità delle protagoniste

 

Valentina Biagioli
“P.O.V. di una giovane avvocatessa”
Perché ci ha fatto capire ancora meglio i POV con cui lottano le colleghe specialmente giovani.
Ne è valsa la pena?
perché iniziare a fare l’avvocato ne vale sempre la pena.

Emilio Centaro
Vale ancora la pena
Perché anche dopo tanti anni ne vale ancora la pena

Enrico Modesto Cerea
Eroi nel silenzio, perché non omne quod licet honestum est
Perché ci ha ricordato che anche noi siamo parte della Storia

Giuseppe Cinti
“La signorina f – un ricordo” (Breve storia di una giustizia troppo lunga)
Perché ci ha ricordato che ogni cliente è, a modo suo, un po’ speciale

Paolo Curina
Incredibile ma vero
Perché ci ha ricordato che un avvocato non si arrende neppure dopo la fine di una partita

Remo Danovi
Divagazioni turistiche tra legge e giustizia
Perché ci ha ricordato che l’aula dio un Tribunale è un palcoscenico dove scorrono storie di vita vera

Lucrezia Di Muro
Lo stato di diritto
Perché ha saputo esaltare come la professione è anche una missione da fare con il cuore

Laura Dipaola
Una vita “advocata”
che raccontando di sé ha saputo ripercorrere la carriera di tutti noi

Rosa Maria Fiandaca
Il cammino di una speranza
Perché la professione non è solo ciò che accade in aula, ma anche piccole grandi storie

Leo Maria Galati
Il palcoscenico giuridico. L’avvocato in Italia
Perché ha ricostruito il grande set hollywoodiano del nostro quotidiano

Emilio Girino
Un affare di coscienza
Perché un avvocato può anche tirare fuori un cilindro da un coniglio

Raffaella Lacerenza
C.S.M.
Perché c’è sempre una speranza

Cristina Lazzarini
La storia di L.
Perché ci ha ricordato che la nostra professione non è solo di codici ma anche di cuore

Giorgio Luceri
Il tempo talvolta è galantuomo
Perché ci ha ricordato che la Toga è la nostra seconda pelle

Giovanni Lupi
L’ora-vvocato (ovvero l’alzheimer è uno spietato nazista)
Perché ci ha ricordato che nessuna fantasia è più vera della realtà

Alessandra Maffi
Cose che non si vedono tutti i giorni
Perché ci ha ricordato quanto è importante la figura dei vecchi dominus di una volta

Giovanni Battista Antonio Maglione
Maligne alleanze invisibili, ma non troppo
Perché le storie vere, di ordinaria ingiustizia, purtroppo esistono

Michele Maimone
Anno 2100 e qualcosa
Perché come in una storia di fantascienza ci fa riflettere su un futuro forse reale e un po’ inquietante

Maria Francesca Mainieri
Codice d’onore
Perché a volte non è il caso a decide, i nostri clienti

Patrizia Menanno
“Dormi pazza!”
Perché l’avvocato è anche un po’ psicologo e, a volte, molto di più

Fabrizio Perfumo
A corpi di lewy
Perché ha raccontato di come la professione e la vita privata di un avvocato sono una cosa sola

Castrese Principe
Dove la melma uccide i pesci d’oro
Perché ci ha raccontato di come le storie vere un avvocato le vive come se fossero sue

Riccardo Radi
L’avvocato che vorrei essere
Perché tutti noi siamo un po’ Atticus Finch

Luigi Rapisarda
Narrazioni tra cronaca e romanzo. Ma davvero Diogene cerca ancora

l’uomo?
Perché tra Kant, Goethe, Omero e Baudelaire, forse è l’avvocato l’Uomo che Diogene cercava  

Romina Raponi
Il riscatto arriva, se lo cogli
Perché ha saputo commuoverci

Sonia Ricci
Io avvocato nell’era dell’intelligenza artificiale
Perché fa porre a noi stessi domande su come sarà la giustizia all’epoca dell’intelligenza artificiale

Cinzia Rolli
E si riaccende la speranza…
Perché il cliente ci insegnano è il nostro primo nemico, ma non è detto

Alessandro Savoca
Prima imprenditore poi avvocato
Perché le storie italiane, fra burocrazia e aule di giustizia, superano di gran lunga i legal thriller americani

Anastasia Scarpetti
L’esame di stato
Perché ci ha fatto rivivere la nostra esperienza dell’esame di abilitazione

Marco Solferini
La fine dei tempi
Perché ci ha guidato in un legal thriller che parte da lontano

Ilaria Tomboleoni
Polvere di stelle
Perché ha saputo condividere il suo entusiasmo da neolaureata rendendoci partecipi  

Paolo Zompicchiatti
Niente di nuovo sul fronte giudiziario
Perché ogni storia giudiziaria, può avere il finale che non ti aspetti

 

 

Tre elaborati hanno ricevuto il plauso della giuria con il conferimento di una targa


 

20,00

Categoria:

Autore

  • Autori Vari TOGA D’ONORE – Edizione 2023

    Biagioli Valentina
    Binetti Marco Giuseppe
    Cappelletti Martina
    Centaro Emilio
    Cerea Enrico Modesto
    Cinti Giuseppe
    Curina Paolo
    Danovi Remo
    Di Muro Lucrezia
    Dipaola Laura
    Fiandaca Rosa Maria
    Galati Leo Maria
    Girino Emilio
    Lacerenza Raffaella
    Lazzarini Cristina
    Luceri Giorgio
    Lupi Giovanni
    Maffi Alessandra
    Maglione Giovanni Battista Antonio
    Maimone Michele
    Mainieri Maria Francesca
    Menanno Patrizia
    Perfumo Fabrizio
    Principe Castrese
    Radi Riccardo
    Rapisarda Luigi
    Raponi Romina
    Ricci Sonia
    Rolli Cinzia
    Savoca Alessandro
    Scarpetti Anastasia
    Solferini Marco
    Tomboleoni Ilaria
    Zompicchiatti Paolo

Torna in cima